Sito tradotto in italianoTranslate site in English

La mia storia

Avvalendomi della preziosa collaborazione del mio “Broker” Valerio Di Loreto (‘a criatura), amico esperto informatico ed abile “segugio” nel mondo internet, nel dicembre 2004, dopo 25 anni, ho aggiunto l’ultimo tassello alla mia collezione.

Ora possiedo con orgoglio tutti i modelli assolutamente originali, con relative custodie, di solid body prodotti dal 1950 al 1974 da Fender CBS Factory: tutti i modelli Stratocaster dal primo anno di produzione in colore standard; una selezione di solid body colore Fiesta Red; una selezione di solid body Dakota Red; tutti i modelli dei rari Piggy Back White Tolex Amp riportati a condizioni elettroniche originali con condensatori e resistenze reperite grazie a Vincenzo Atzori.

Tutti questi strumenti, fotografati nel volume Our Vintage Soul e nella prossima pubblicazione, sono corredati da “carta di identità” riportante le specifiche tecniche e sono depositati con atto notarile per impedirne la commercializzazione senza la mia concessione autografa. Esistono libri ed opuscoli, oltre ad interi siti Internet, specializzati nella spiegazione tecnica del “Fender Vintage”; questo libro non vuole assolutamente imitare le pubblicazioni già esistenti, ma è semplicemente la presentazione della mia collezione privata. Grande merito va anche a mio nipote Matteo Camorani che come grafico ha redatto, impaginato, corretto ed artisticamente creato questo nostro piccolo tributo a Leo Fender.

Attualmente, con altri amici musicisti, ho fondato una cooperativa musicale che permette agli appassionati di ottenere permessi di agibilità S.I.A.E. e di usufruire a prezzi universitari di sala prove e attrezzature musicali. Continuo a suonare la chitarra a feste private e cerimonie viaggiando spesso in tutta Italia.

Per passione e divertimento, invece, sono il batterista trainante di una cover-band che esiste da alcuni anni: i Floyd Machine. Utilizzando strumenti d’epoca, il gruppo composto anche da Davide Romboli (chitarra), Alberto Volpi (basso e voce), Paolo Bonori (tastiere), Massimo Graziani (sax e tastiere), Giorgio Leandri (chitarra), Claudio Battaglione (fonico), Aldo Visentin (lighting designer), Michela Taioli (audio video effects), e ai cori Valentina Cacciaguerra, Alessandra Landi e Paola Varrato, propone cover dei grandissimi “Pink Floyd”, mia grande ed antica passione musicale!

Possiedo un grosso pastore tedesco di nome “Rock” che adoro, colleziono fumetti di Alan Ford e, quando posso, offro la mia opera per allietare gli amici disabili dell’associazione A.N.F.F.A.S. e Ass. “Incontri senza barriere” di Forlì. Rimango cultore di tutto ciò che è bello artisticamente ed in natura, per cui curo la qualità della vita, ammiro un bel dipinto, una chiesa, un tramonto, la buona tavola ed il buon vino, magari in compagnia di una bella signora... ed evito di buon grado i sovraffollamenti di discoteche ed affini!

Ecco, questo in sintesi, è Flavio... e anche se può sembrare un’utopia, mi auguro che il suono di questi vecchi strumenti cancelli l’eco di tutte le guerre che ancora disumanamente ed ignobilmente esistono.

...grazie Leo Fender!

Flavio Camorani

Alcune foto

Album fotografico: Usa la barra di scorrimento laterale del box per scorrere verticalmente le foto. Sosta con il puntatore del mouse su una foto per qualche secondo per vederne la didascalia.

  • Scuola Alberghiera Statale Cervia (1978)
  • Hotel Caesar, Milano Marittima (1976)
  • Hotel Savini (anni ’70)
  • Hotel Acapulco, Milano Marittima (1988)
  • Hotel Acapulco, Milano Marittima (1983)
  • Hotel Acapulco, Milano Marittima (anni ’80)
  • Livigno, (1984)
  • Imola, GP Formula Uno
  • Box Ferrari
  • Estate 1985
  • Estate 1989
  • Svizzera (1990)
  • con Alberto Tomba (1992)
  • Estate 1992
  • Estate 1993
  • Estate 1994
  • Estate 1994
  • Estate 1994
  • La Frasca, con Gianfranco e Bruna Bolognesi
  • Direzione del pranzo in onore del Presidente Rep. Ciampi, Prefettura di Forlì (9 febbraio 2000)

Per info: Flavio Camorani 3388784320

Legale Rappresentante di Prisma Melody Club - Via Trentola, 74 (Forlì) - Part. iva 03300500406

© 2008-2018 - Tutti i diritti riservati. Un ringraziamento speciale a Claudio Dini per le traduzioni.

Web design by Matteo Camorani